Personal 3D Viewer HMZ-T1: da Sony il casco display OLED 3D

Personal 3D Viewer HMZ-T1

è la nuova meraviglia tecnologica della Sony che potrebbe rivoluzionare totalmente la nostra esperienza di visualizzazione tv e non solo: è infatti il primo display 3D indossabile al mondo in grado di produre uno schermo virtuale da 750 pollici!
Il prodotto display 3D ricorda vagamente i caschi di realtà virtuale che si vedevano (ma non si vendevano!) negli anni 90 ma con caratteristiche e finalità totalmente diverse.

Personal 3D Viewer HMZ-T1
Personal 3D Viewer HMZ-T1

Ecco le specifiche principali:
– due pannelli da 0,7 pollici OLED con risoluzione HD (1.280 × 720);
angolo di visione di 45 gradi orizzontale – “visualizzazione virtuale” distanza di 20 metri da schermo virtuale da 750 pollici;
– 5.1 surround grazie agli altoparlanti integrati nel HMD (Sony Virtualphones);
– Unità processore con due interfacce HDMI (ingresso e uscita) per collegare televisori, console o lettori Blu-ray;
– Dimensioni: 180 × 168 × 36mm, peso: 420 grammi
Sul sito della Sony il comunicato ufficiale del Personal 3D Viewer HMZ-T1 con un video dimostrativo.
Personal 3D Viewer HMZ-T1, sarà in vendita dall’11 novembre in Giappone al prezzo di 780 dollari.

Nasce la televisione: la prima trasmissione tv

Il 27 gennaio 1926 l’ingegnere scozzese John Logie Baird, nel suo laboratorio di Londra realizza la prima trasmissione televisiva, di fronte un gruppo di ricercatori della Royal Institution e dei giornalisti. La trasmissione di un segnale video era oggetto di ricerca da diversi anni, ma Baird è il primo in assoluto a realizzare una immagine televisiva in movimento, in bianco e nero con gradazione tonale, mettendo a punto le fotocellule e l’amplificatore del segnale video come nessuno aveva fatto prima. Già due anni dopo, Baird era in grado di realizzare la prima trasmissione a colori.
Ovviamente non immaginava nemmeno lontanamente il danno che avrebbe fatto 🙂
John Logie Baird su www.museum.tv
Sito dedicato a John Logie Baird,
la prima televisione

Ecco i primi televisori 3D HDTV della Sony

Dal bianco e nero a colori, al digitale, ancora una volta è la Sony ad impostare i nuovi standard di look e prestazioni dei televisori. Proprio oggi, il colosso giapponese ha presentato la nuova linea BRAVIA® LCD HDTV 2010 con la sua prima HDTV 3D, un nuovo Concetto di Design Monolitico innovativo ed elegante con retroilluminazione LED.
I nuovi televisori sono un altro esempio di come la Sony fornisce ai consumatori prodotti di alta qualità in grado di migliorare l’intrattenimento casalingo offrendo l’opzione del Wi-Fi® (802.11) incorporato per un facile accesso ai video di Internet, i widget Internet BRAVIA ed i contenuti personali attraverlo la rete interna certificata Digital Living Network Alliance (DLNA).
La linea comprende 38 modelli che variano per grandezza di schermo dai 60 ai 22 pollici. La serie LX900 offre una completa funzionalità 3D con il trasmettitore 3D integrato e gli occhialini 3D, mentre le serie HX900 e HX800 sono dei modelli 3D in grado di usare gli occhialini ed il trasmettitore (venduti separatamente). I modelli 3D includono un riquadro di visualizzazione sequenziale e gli occhialini che funzionano insieme alla tecnologia di alta tecnologia Sony, riproducendo immagini di alta definizione in 3D.

Sony Bravia 3D TV  LX900
Sony Bravia 3D TV LX900

Ecco la scheda con tutte le caratteristiche di questa meraviglia nel sito della Sony