Il sorpasso: in USA la pubblicità su Internet supera la carta stampata

Mentre in Italia si discute ancora di finanziamento alla Banda larga, e nel frattempo gli 800 milioni stanziati per potenziarla e farla arrivare in tutte le case degli italiani si dimezzano, negli Stati Uniti la pubblicità in rete per la prima volta supera quella dei giornali: le previsioni di spesa per il 2010 sono di 120 miliardi di dollari da spendere su Internet contro i 112 miliardi di dollari per la stampa, risultato di una ricerca della Outsell importante società analitica della California.
La possibiltà di effettuare campagne con un target ben definito e e l’opportunita di coinvolgere e interagire con l’utente finale sono tra i motivi principali di questo lento ma sicuramente inesorabile esodo delle aziende, dai vecchi media tradizionali al “Mass Media” : Internet.

Nasce la televisione: la prima trasmissione tv

Il 27 gennaio 1926 l’ingegnere scozzese John Logie Baird, nel suo laboratorio di Londra realizza la prima trasmissione televisiva, di fronte un gruppo di ricercatori della Royal Institution e dei giornalisti. La trasmissione di un segnale video era oggetto di ricerca da diversi anni, ma Baird è il primo in assoluto a realizzare una immagine televisiva in movimento, in bianco e nero con gradazione tonale, mettendo a punto le fotocellule e l’amplificatore del segnale video come nessuno aveva fatto prima. Già due anni dopo, Baird era in grado di realizzare la prima trasmissione a colori.
Ovviamente non immaginava nemmeno lontanamente il danno che avrebbe fatto 🙂
John Logie Baird su www.museum.tv
Sito dedicato a John Logie Baird,
la prima televisione